//
stai leggendo...
ARTICOLI

UFO crash in Perù? Lo comunica “Anonymous”

La notizia è stata veicolata da Facebook dal gruppo peruviano di “Anonymous“, conosciuti per gli attacchi virtuali a differenti istituzioni sia private che pubbliche in tutto il mondo, motivati per cause sociali.

In un post pubblicato il giorno 16 dicembre 2013 e ricevuto (affermano) in forma privata che “il giorno lunedì 9 dicembre 2013, alle ore 04:13 antimeridiane, nel punto disegnato sulla mappa ad est della collina de La Molina, Lima, Perù (ndr che potete vedere nell’immagine d’apertura di questo articolo), cadde un oggetto non identificato che causò, per qualche istante, un terremoto nelle zone limitrofe. Questo oggetto non è stato messo sotto custodia dalla polizia peruviana, ma da apparati di sicurezza degli Stati Uniti“.

Secondo il messaggio apparso sul profilo Facebook di ‘Anonymous Perù’, “molti elicotteri e aerei hanno sorvolato, quella settimana e in quel punto, la zona nord-est di Lima. Solo questi elicotteri e aerei hanno vigilato la zona, la polizia nazionale era assente ed era presente l’ordine tassativo di non avvicinarsi. Gli abitanti che abitano nelle vicinanze hanno commentato che ‘strane persone‘ di nazionalità non peruviana hanno proibito a chiunque, che non fosse autorizzato, di avvicinarsi, ne tanto meno di menzionare qualcosa alla stampa“.

Sempre secondo ‘Anonymous Perù’ nella settimana che va dal presunto “UFO crash” al 16 dicembre 2013 (giorno in cui è stata postata su Facebook la segnalazione) ci sono stati cinquanta voli di elicotteri nella stessa zona.

Che dire, come diceva il grande Carl Sagan “affermazioni straordinarie richiedono prove altrettanto straordinarie“. Secondo chi scrive, è molto più probabile, se la notizia venisse un giorno confermata, che si sia schiantato qualcosa di segreto, ma non “extraterrestre“, perché la logica ci dice che “è mai possibile che un oggetto non terrestre, artificiale, che presuppone una tecnologia molto più avanti della nostra e che ha la capacità di viaggiare anni-luce nel Cosmo, commetta degli errori di calcolo e si schianti su una collina peruviana?” Suvvia, siamo seri.

Articolo scritto da Antonio De Comite

Annunci

Discussione

3 pensieri su “UFO crash in Perù? Lo comunica “Anonymous”

  1. Il principio di “causa ed effetto” è universale, pertanto sono anche loro soggetti alla legge dell’imponderabilità.Auguri

    Pubblicato da pier giovanni mastrangelo | 22 dicembre 2013, 2:48 pm
  2. Caro Antonio vorrei rispondere al tuo quesito:“è mai possibile che un oggetto non terrestre, artificiale, che presuppone una tecnologia molto più avanti della nostra e che ha la capacità di viaggiare anni-luce nel Cosmo, commetta degli errori di calcolo e si schianti su una collina peruviana?” Suvvia, siamo seri.

    Si, e’ possibilissimo per il semplice fatto che gli ET pur evolutissimi non sono “dei”(ammesso che esistano
    gli”dei”) e quindi pure loro fallibili.

    Pubblicato da Fabio | 22 dicembre 2013, 7:31 pm
  3. Vi e’ anche un altra ipotesi,ossia il fattore esterno.
    Facciamo un esempio.
    Supponiamo che inventiate un automobile ipertecnologica,in grado di giudarsi da sola,
    il suo supercompiuter e’ in grado di mantenere sempre e in ogni circostanza la distanza di sicurezza,la miglior trazione,ed e’ in grado di evitare ogni tipo di incidente.
    Dopo averla collaudata per un milione di km in ogni citta’, su autostrade, ed in ogni condizione, non avete mai verificato un intoppo, La macchina ha superato ogni test,
    ed e’ praticamente impossibile avere un incidente a bordo, avete anche provato a simulare che all’improvviso un auto sbuchi contromano,ma il supercompiuter in un tempo infinitesimale, calcola ed evita l’impatto per poi tornare tranquillamente in carreggiata.
    Dopo averla messa in commercio, la famiglia “Rossi” decide di acquistarla.
    Stanno tornando a casa mentre la macchina si guida da sola,e sono fermi in mezzo al traffico aspettando che il semaforo diventi verde.
    Trenta metri piu’ in su,nel palazzo adiacente,la ditta di traslochi “Acme” sta ultimando
    le ultime fasi del suo lavoro,manca solo il posizionamento del pianoforte a coda.
    Purtroppo un cavo si spezza, e il pianoforte precipita colpendo in pieno la macchina ipertecnologica uccidendo tutti i membri della famiglia Rossi.
    La macchina era effttivamente a prova di incidente, ma il cavo della ditta “acme” purtroppo no….era un fattore esterno impossibile da prevedere.
    Stessa cosa per molti incidenti aerei, l’aereo avrebbe compiuto la sua rotta in tutta sicurezza e senza guasti, poi purtroppo uno stormo di oche va a sbattere dentro la turbina,il motore si incendia e l’aereo precipita.
    L’aereo era ipertecnologico e a prova d’errore…..l’oca purtroppo no!

    Pubblicato da Daniele | 24 dicembre 2013, 1:27 pm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: