//
stai leggendo...
UFO e militari

“Disco rosso” in cielo. Polizia australiana ascolta testimone

La notizia proviene dall’Australia, e precisamente nei pressi di Bootawa Dam (Queensland, Australia). Un testimone vede un UFO a forma di disco, di colore rosso, e informa la polizia che stila un rapporto.

L’interessante esperienza è stata pubblicata dal quotidiano telematico “Port News“.

Tutto sarebbe accaduto nelle prime ore del mattino di domenica 9 febbraio 2014 ed ha coinvolto il testimone Michael Murphy (immagine d’apertura).

Ecco il suo racconto (link).

Ho pensato che stessi guardando, per essere onesti, un film di fantascienza“, ha dichiarato Murphy che, in un primo momento, pensava fosse diventato pazzo. Ha affermato che non aveva mai visto nulla del genere, escludendo l’ipotesi che l’oggetto fosse un aereo.

L’oggetto volante non identificato si è librato sopra la testa di Murphy per un arco di tempo di circa due minuti. L’UFO è stato descritto avere nella parte di sotto una sorta di “nebbia luminosa“, che il testimone definisce simile ad uno scintillio.

Il testimone ha notato l’oggetto volante pochi minuti dopo le ore 01:30 circa del mattino (ora locale), dopo aver visto un torneo di poker in televisione.

Michael Murphy è rimasto così scioccato dall’esperienza che è rimasto fisso a guardare l’oggetto, fino a che quest’ultimo scomparve dietro una fila di alberi.

Cercò poi di svegliare la sua compagna Marianne, ma era troppo assonnata per farlo. Decise quindi di salire sopra la sua utilitaria, guidando vicino a Brushy Cutting Lookout per cercare di individuare di nuovo l’oggetto volante, ma l’esito non fu fruttuoso.

Così rientrando a casa chiamò il numero di emergenza della Taree Police, la quale richiamò il testimone dopo pochi minuti e Murphy testimoniò al centralinista della polizia ciò che vide qualche minuto prima.

Disse che l’UFO produsse un rumore simile ad un “ronzio“. Giurò di non aver bevuto e di non essersi mai drogato in vita sua.

La conversazione notturna con la polizia svegliò la compagna Marianne che, convinta questa volta da Murphy, prese la sua vestaglia e uscì assieme al compagno dirigendosi con l’auto verso la zona dell’avvistamento. Appena arrivarono a Brushy Cutting Lookout videro che c’erano altre persone lì, per l’esattezza quattro persone del posto con i loro veicoli 4×4.

Murphy allora domandò il motivo per cui fossero lì e risposero che avevano “visto qualcosa“, una imponente luce arancione che fu vista provenire da Purfleet e scomparire dietro gli alberi.

La presenza di altri testimoni che hanno corroborato l’esperienza di Murphy, convissero quest’ultimo che non fosse affatto pazzo, dichiarando che è disponibile a fare un test con il Lie Detector, la “Macchina della Verità“.

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: