//
stai leggendo...
Astronomia

Punto luminoso non identificato su Cerere

Una strana, tremolante macchia di colore bianco scoperta sul pianeta nano Cerere da un veicolo della NASA sta creando sconcerto tra gli scienziati.

La macchia bianca su Cerere è presente in una serie di nuove foto scattate il 13 gennaio 2015 dal veicolo Dawn della NASA, che sta rapidamente avvicinandosi attorno al pianeta nano nella fascia degli asteroidi tra le orbite di Marte e Giove. Ma quando gli scienziati del Dawn hanno divulgato la foto (19 gennaio 2015) non hanno fornito alcuna indicazione su cosa potesse essere quel punto di colore bianco.

Si, possiamo confermare che si tratta di qualcosa che sta riflettendo maggiormente la luce solare, ma di cosa si tratta rimane un mistero“, ha dichiarato in una email inviata a Space.com Marc Rayman, direttore e ingegnere capo per la missione Dawn.

Le nuove immagini mostrano zone di luce e buie sulla faccia di Cerere, che indicano caratteristiche di superfici simili a crateri. Ma al momento, nessuna delle caratteristiche specifiche può essere risolutiva, ivi incluso il punto di colore bianco.

Non sappiamo che cosa possa essere quel punto bianco, ma è certamente intrigante“, ha dichiarato Rayman. “Anzi, per scoprirlo fa venire voglia di mandare lì un veicolo spaziale e, naturalmente, è quello che esattamente stiamo facendo! Così mentre Dawn porta Cerere ad essere ancor di più in evidenza, saremo in grado di vedere con raffinato dettaglio cosa sia quel punto di colore bianco“.

Cerere è un oggetto unico nel nostro sistema solare. Risulta essere il più grande oggetto nella fascia degli asteroidi ed è classificato come un asteroide. Risulta però allo stesso tempo classificato come un pianeta nano ed ha un diametro di 950 chilometri (circa le dimensioni del Texas). Cerere è il più piccolo pianeta nano noto del sistema solare.

Il veicolo spaziale Dawn, costato 466 milioni di dollari, è regolato per entrare nell’orbita attorno a Cerere il 6 marzo 2015. Dawn ha lasciato la Terra nel 2007 e nell’estate del 2011 ha effettuato una lunga sosta di un anno presso l’asteroide Vesta, il secondo più grande oggetto nella fascia degli asteroidi.

Mentre Vesta condivide molte proprietà con i pianeti interni del nostro sistema solare, gli scienziati della missione Dawn sospettano che Cerere abbia più cose in comune con la maggior parte dei pianeti esterni. Si pensa che il 25 per cento della massa di Cerere sia composta di acqua, il che significherebbe che la roccia spaziale contiene acqua ancora più fresca della Terra. Gli scienziati hanno osservato pennacchi di vapore acqueo in eruzione sulla superficie di Cerere, che potrebbero essere stati eruttati da geysers di ghiaccio simili a vulcani.

La misteriosa macchia di colore bianco catturata dalla sonda Dawn è una della più curiose caratteristiche di questo oggetto già di per sé intrigante.

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: