//
stai leggendo...
UFO e militari

Le forze di difesa israeliane si preparano ad una invasione extraterrestre

Delle luci appaiono nello scuro cielo notturno. Un numero imprecisato di astronavi aliene scende sulla Terra. Gli abitanti del pianeta si vanno a rifugiare in dei ripari. Il tempo stringe. Come farebbe la IDF (Israel Defence Forces) ad affrontare questa minaccia aliena che minaccia di distruggere il pianeta?

Per rispondere a questa domanda, l’IDF focalizza l’attenzione sulla sua forza tecnologica.

Questa è stata la premessa dell’esercitazione avvenuta nelle ore serali del 22 febbraio 2015 e realizzata dalla “Ofek” (Orizzonte), unità di programmazione informatica della Israel Air Force, destinata ad inculcare nei partecipanti l’importanza della ciber-difesa cercando di sabotare il sistema tecnologico di una “nave spaziale aliena”.

I partecipanti all’esercitazione lavorano quotidianamente allo sviluppo di programmi operativi per le forze aeree“, ha spiegato il comandante dell’unità di ingegneria, il tenente colonnello Meir.

L’obiettivo era quello di far capire l’importanza dello sviluppo della ciber-difesa. Abbiamo adattato l’esercitazione per la Generazione Y, la quale ama le sfide. Così abbiamo preparato la storia elaborata di una invasione aliena“, ha spiegato il comandante.

Questa strana esercitazione aveva il compito di mettere i soldati nei panni del nemico.

Durante l’esercitazione, le squadre sono state messe in competizione l’una contro l’altra con lo scopo di hackerare il sistema che abbiamo previsto e costruito per loro“, ha dichiarato il capo del ciber-dipartimento, il maggiore Gil.

Durante il tentativo di hackerare il sistema, il maggiore ha dichiarato che i soldati hanno cercato di raccogliere più informazioni possibili sulle astronavi aliene.

Volevamo capire l’importanza di custodire il segreto delle informazioni riguardanti la forza (aerea)“, ha dichiarato il maggiore.

Israele, negli ultimi anni, è stato il bersaglio crescente di attacchi informatici. Durante il conflitto dei 50 giorni tra Israele e Hamas la scorsa estate, secondo l’IDF, sembrò che Hamas fosse riuscito ad infiltrarsi in una serie di sistemi di comunicazioni civili. Fu così che si organizzarono degli attacchi informatici contro siti web affiliati di Hamas.

La scorsa settimana, il The Jerusalem Post riportò che hackers di stanza a Gaza lanciarono attacchi informatici contro obiettivi israeliani utilizzando una video clip a sfondo pornografico.

Il 22 febbraio 2015, il consiglio dei ministri israeliano ha approvato la creazione della National Cyber Authority, un compagno per il già esistente Israel National Cyber Bureau (INCB), che si concentrerà sulle minacce informatiche nel settore civile.

Le ciber-minacce possono paralizzare le nazioni. Si tratta di una minaccia strategica che può paralizzare e danneggiare, non meno di altre minacce in vari campi e dobbiamo essere preparati su ciò sia a livello nazionale e sia a livello internazionale“, ha affermato il primo ministro Benjamin Netanyahu.

Fonte articolo (link)

Fonte immagine d’apertura (link)

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: