//
stai leggendo...
ARTICOLI, Esobiologia

La scoperta degli extraterrestri e l’estinzione umana

Continuano gli appelli di molti scienziati a non cercare di entrare in contatto con civiltà extraterrestri, il rischio per l’umanità sarebbe quello di…essere spazzata via dal pianeta Terra.

Oltre ad essere ostili, eventuali civiltà extraterrestri potrebbero essere molto maliziose e inviarci il progetto di una macchina in grado di prendere in consegna il pianeta Terra.

Fantascienza? Non proprio. La tesi proviene da Lewis Dartnell, astrobiologo ricercatore, che ha presieduto un dibattito, tenutosi dal 7 al 10 settembre 2015 presso il British Science Festival di Bradford (Università di Bradford), nel quale hanno partecipato eminenti scienziati che hanno discusso dei pro e i contro della ricerca SETI (Search for Extra-Terrestrial Intelligence).

Dartnell ha affermato che “forse ci sono pianeti extrasolari dove si sono sviluppati ecosistemi e foreste lussureggianti. E ci domandiamo, dovremmo tentare di contattarli o, anche, solo rispondere (ad eventuali futuri messaggi galattici provenienti dagli alieni)? Quali problemi etici saranno coinvolti? E inoltre, dovremmo annunciare che siamo qui? Quali saranno i problemi sociali di un improvviso ‘download’ di un vasto tesoro di conoscenze e se scaricassimo i progetti di ciò per una macchina…malintenzionata?“.

Ma anche il semplice ascolto potrebbe essere letale per la specie umana.

Alan Penny, astronomo presso l’Università di St. Andrews ha dichiarato che “potremmo un giorno ricevere un messaggio proveniente da una civiltà extraterrestre tecnologica. Come succede per i nostri computer, nel messaggio ci potrebbe essere un virus. Potrebbero inviare ciò che per noi sembrerebbe essere la cura per tutti i tipi di cancro, ma cento anni più tardi gli esseri umani potrebbero – per causa di quel messaggio – addormentarsi…definitivamente“.

E mentre il numero uno di SpaceX e cofondatore di Paypal, l’imprenditore Elon Musk, avrebbe intenzioni astruse di bombardare il pianeta Marte con bombe termonucleari per renderlo abitabile (eventuali marziani lo permetterebbero?), scienziati e ricercatori seri si pongono legittimi dubbi sulla utilità di farci “scoprire” da eventuali “altri” perché, dice un vecchio proverbio, “non è tutto oro quello che luccica“.

Nonostante la Chiesa cattolica affermi che “E.T. sia nostro fratello“, molti – tra scienziati e gente comune – non ne sono però molto convinti. E non è una questione di razzismo o xenofobismo, è una questione di logica, in quanto quando si manda una “bottiglia con un messaggio” nel vasto oceano cosmico, con l’intenzione di dire “hey, siamo qui”, si rischia per davvero che finisca in mani, o artigli, o tentacoli, o cos’altro, di qualcosa che non vede l’ora di scovarci, travestirsi da falso profeta” e poi fare “scacco matto“.

Gli scienziati fanno bene a “mettere le mani avanti” su questa complessa questione. E voi? Siete d’accordo con questi scienziati?

Annunci

Discussione

Un pensiero su “La scoperta degli extraterrestri e l’estinzione umana

  1. Meglio dare uno sguardo alla realtà, assai diversa dalle chiacchere:

    http://ufoterni.altervista.org/

    Pubblicato da Roberto | 16 settembre 2015, 1:12 pm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: