//
stai leggendo...
UFO e militari

La rivendicazione di un cacciatore di UFO

Luis Elizondo ha contribuito al rilascio di video della Marina statunitense sui fenomeni aerei non identificati. Il mese scorso il Pentagono ha confermato che erano reali.

Se un giorno scopriremo che gli alieni esistono davvero, ci sono buone probabilità che dovremo ringraziare Luis Elizondo. Elizondo lavora come direttore dei programmi governativi con la To The Stars Academy (TTSA), una società aerospaziale e scientifica fondata nel 2017 da un fisico del Dipartimento della Difesa, un ex ufficiale operativo della CIA, e dal chitarrista dei Blink-182 Tom DeLonge.

La TTSA è specializzata nella ricerca sui fenomeni aerei non identificati – di linguaggio militare per qualsiasi presenza extraterrestre nell’atmosfera. Prima di entrare a far parte della TTSA, Elizondo ha diretto l’Advanced Aerospace Threat Identification Program al Pentagono, un’iniziativa assicurata e promossa nel 2009 dal senatore Harry Reid del Nevada per lo studio dei velivoli “anomali”.

Subito dopo essere entrato a far parte della TTSA, Elizondo ha contribuito a facilitare la pubblicazione di tre video realizzati da piloti della Marina su oggetti non identificati. Quei video hanno rapidamente catturato l’attenzione del pubblico, grazie anche a creduloni sul New York Times. Proprio il mese scorso il Dipartimento della Difesa ha rilasciato ufficialmente i video e ha finalmente riconosciuto la presenza di questi fenomeni aerei non identificati.

GEN: Qual è stata la sua reazione al riconoscimento da parte del Pentagono dei fenomeni aerei non identificati nel video?

Luis Elizondo: Sono stato incoraggiato dalla franchezza e dall’onestà del Pentagono. Questo è qualcosa con cui sono stato impegnato negli ultimi due anni e mezzo dopo aver lasciato il Pentagono, perché credo che questo argomento richieda una conversazione non solo all’interno del governo, ma anche all’esterno. Rimango ottimista sul fatto che il Pentagono continuerà questa tendenza alla trasparenza. Riconoscere che c’è un problema è sempre il primo passo per porvi rimedio.

Ritiene che il rilascio del filmato da parte del Pentagono conferisca alla TTSA maggiore legittimità di fronte all’opinione pubblica?

Ha aiutato la legittimità della nostra missione, che è la trasparenza e la discussione su un argomento carico di stigma e tabù. Non dimentichiamo che solo nell’ultimo anno la Marina ha ammesso che i video sono reali e sono fenomeni aerei non identificati (UAP), non solo “aerei non identificati”. È una grande vittoria per il popolo americano il fatto che ora possiamo avere una conversazione sugli UAP senza pensare a Elvis sulla nave madre o ai piccoli omini verdi.

Che questi video siano reali o meno non è più oggetto di speculazioni. Sono reali. È un dato di fatto. E il governo ha finalmente riconosciuto la loro esistenza. Ora, il Pentagono non ha fatto il passo successivo per dire cosa sono questi UAP. Probabilmente è una cosa intelligente, perché non abbiamo ancora abbastanza dati per prendere questa decisione.

Inoltre, il Congresso è stato informato del filmato e il Presidente degli Stati Uniti ha riconosciuto che “è un video fantastico”. Questo dovrebbe essere una testimonianza di dove sta andando la conversazione. Per molti anni questo argomento è stato relegato ai margini. Ora questa è una discussione che possiamo avere a tavola – e forse anche nei corridoi del Congresso.

Alcuni astrofisici dicono che potremmo semplicemente vedere effetti atmosferici, riflessi, o bug nei sistemi di visualizzazione dei jet da combattimento. Quanto spazio permettete che questo sia una possibilità legittima per i fenomeni del video?

Questa è la prima cosa che abbiamo guardato, tutti i tipi di aerei convenzionali e di droni e razzi, missili, elicotteri. Tutto ciò che vola, lo guardavamo. Ma si può dire, certo, che c’è un bagliore a infrarossi, o che c’è un riflesso dell’obiettivo della telecamera. Ma questo non spiega il fatto che i testimoni oculari lo vedano a occhio nudo. Non spiega nemmeno il ritorno del radar. Non si può avere un radar agganciato a una condizione atmosferica. Non ha senso.

Questi video hanno sostenuto un grande interesse pubblico da quando il New York Times ha riferito della loro esistenza nel 2017. Come manterrà la conversazione?

Sono super eccitato per il lancio della nostra intelligenza artificiale attraverso la nostra applicazione mobile, SCOUT, e il nostro database, VAULT, che è dove le informazioni saranno analizzate, ospitate e conservate.

Abbiamo speso una quantità enorme di tempo, risorse e sforzi per creare questa capacità. Chiunque abbia uno smartphone può essere rapidamente avvisato se c’è qualcosa nel suo cielo. Quell’informazione, quella cosa che viene osservata, sarà analizzata usando alcune delle più sofisticate tecnologie IA che abbiamo al momento. Si tratta di un aereo che sta arrivando e sta facendo un avvicinamento finale al LAX? È un pianeta, una stella o un effetto meteorologico? È un razzo che rientra nell’atmosfera terrestre? È un pallone aerostatico? Tutte queste cose saranno automaticamente filtrate in anticipo.

Siamo a un punto della storia in cui ogni essere umano è un percettore d’intelligenza. Hai in mano un dispositivo che può triangolare e registrare audio e video. Se ne abbiamo abbastanza di questi dispositivi che guardano in alto nei cieli, credo che rimarremo davvero sorpresi da ciò che possiamo catturare collettivamente.

Perché il governo dovrebbe essere motivato a – e dato che non potete vedermi al telefono, lo dico tra virgolette – “insabbiare” l’esistenza degli UAP?

Voglio evitare di entrare in teorie cospirative. Non lavoro più con il governo degli Stati Uniti, quindi non posso parlare a suo nome, ma è compito del governo avere sempre delle risposte, soprattutto dal punto di vista della sicurezza nazionale. Se c’è un Paese là fuori con una capacità tecnologica che supera la nostra, allora è compito della nostra comunità di intelligence comprenderlo e mettere in guardia alcuni individui del nostro governo. Quando si ha qualcosa che può volare senza ostacoli nello spazio aereo controllato dagli Stati Uniti e può funzionare in modi che certamente superano qualsiasi cosa convenzionale che abbiamo, questo è allarmante. Non si vuole necessariamente trasmettere che qualcosa ha questa capacità.

Guardate indietro nel tempo alle missioni degli U-2 e degli aerei spia SR-71. Durante i primi giorni dell’U-2, lo stavamo pilotando sopra lo spazio aereo controllato dai sovietici, ma non l’hanno mai riconosciuto alla loro gente finché non sono stati in grado di abbatterne uno con successo. Fu allora che dissero: “Guarda, l’America ha una capacità segreta, ma ce ne siamo occupati noi”. Ma fino a quando non hanno avuto questa capacità, non ne hanno mai pronunciato una parola.

Può parlare un po’ del contratto che la TTSA ha appena firmato con l’Army Futures Command? La TTSA ha spesso spinto il Pentagono a rilasciare documenti e filmati. Questa collaborazione con il governo potrebbe cambiare questo rapporto?

Se si guarda a chi è all’interno della TTSA, siamo tutti ex funzionari del governo o dei servizi segreti militari. La gente dice: “Oh, beh, tu lavori con il governo”. Ma certo. Hai visto il nostro background? Il fatto che stiamo lavorando con l’Esercito degli Stati Uniti e altre sezioni all’interno del governo degli Stati Uniti non è una cosa negativa. In fin dei conti, non voglio essere l’ultimo a dire al Pentagono: “Questa roba non è reale, non c’è niente da vedere qui gente”.

Fonte: https://gen.medium.com/the-vindication-of-a-ufo-hunter-c79fd1508a76

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: